Top

Bacheca condominiale e il suo uso corretto

La bacheca condominiale è uno strumento che ha lo scopo di comunicare le informazioni relative alla gestione del condominio. In assenza di una precisa regolamentazione viene solitamente installata nell’androne condominiale. Nel caso in cui invece si voglia provvedere alla regolamentazione della bacheca ci sono delle indicazioni da seguire, vediamole di seguito:

Installare la bacheca condominiale

A decidere l’installazione della bacheca condominiale è l’assemblea, con votazione di maggioranza semplice. Questa delibera anche riguardo il luogo dove collocarla: questa decisione infatti non può essere data ad un singolo condòmino che si proponga in tal senso. La scelta del luogo è importante. Per rispettare i diritti di privacy di ogni abitante, la bacheca deve essere posta in un luogo interno al condominio. Non è consentito metterla in pubblica via, e consentirne la lettura a qualunque persona si trovi a passare di lì. Il posto deve essere scelto tra quelli riservati ai solo abitanti del condominio, e facilmente raggiungibile da ognuno di essi.

bacheca condominiale, come si usa

Cosa deve contenere la bacheca condominiale…

Le informazioni base che la bacheca condominiale deve contenere, sono quelle riguardanti l’amministratore: il nome, il numero di telefono fisso e l’indirizzo dello studio (possibilmente anche un cellulare per comunicazioni d’emergenza). Gli avvisi principali sono quelli riguardanti la vita comune, come quelli sugli orari delle pulizie, sospensione di forniture di acqua o elettricità, intervento di tecnici nello stabile.

…cosa non deve mai contenere la bacheca condominiale!

Nella bacheca condominiale ci si deve riferire alla collettività dei condòmini o ad un gruppo di essi, mai ad un singolo scrivendo nome e cognome. Per non ledere i diritti di privacy, non è ammissibile scrivere i nomi dei morosi o di chi è incorso in sanzioni per aver violato il regolamento condominiale. Non si possono nominare palesemente per nome e cognome nemmeno le eventuali inquilini. La regola d’oro è non rivolgersi direttamente a un condomino, anche nel caso sia solo lui il destinatario dell’avviso. Riguardo le assemblee, non è possibile affiggere sulla bacheca le convocazioni e  i verbali da esse derivanti, in quanto secondo la legge questo tipo di comunicazioni vanno o spedite tramite raccomandata o consegnate personalmente al singolo condomino.

Un esempio pratico

Poniamo il caso che la signora Rossi abbia la cattiva abitudine di non raccogliere i bisogni del suo cane nel giardino condominiale. L’avviso che verrà affisso nella bacheca condominiale dovrà rispettare  la seguente forma: “Si prega di raccogliere i bisogni dei propri animali per tenere pulito il giardino condominiale”. Come affermato in precedenza non ci si potrà mai rivolgere alla signora Rossi in prima persona!